Articoli sul magazine FCA - Loler

Loler

Articoli sul magazine FCA

Articoli sul magazine Forestry Contracting Association.

Introduzione

Il nome completo del progetto è ‘Development of European occupational training & assessment standards for registered Independent LOLER inspectors in the workplace’, abbreviato in LOLER.
Le regole per la salita in quota e per le attrezzature sono chiaramente indicate nel “Regolamento Europeo di lavoro in quota”, già adottato nel Regno Unito, ma non ancora condiviso a livello europeo.

Il progetto

Loler è un progetto della durata di 24 mesi nato con l’obiettivo di creare nuove tecniche di ispezione e controllo delle attrezzature utilizzate nei lavori in quota. Il fine è quello di prevenire incidenti e fatalità sui luoghi di lavoro e di rendere i controlli conformi al Regolamento Europeo di lavoro in quota; in Inghilterra le norme LOLER sono in uso dal 1998.
Ciò è di fondamentale importanza perché in molti casi è possibile evitare seri incidenti attraverso rigorosi controlli del materiale prima dell’utilizzo. L’attrezzatura è formata da corde, imbracature, scale, piattaforme mobili, ecc… Per migliorare i controlli – che vanno oltre l’attuale ispezione visiva degli attrezzi – i partner del progetto, guidato da Billy Robb (A1 Arborist), stanno cercando nuove metodologie di controllo non distruttivo (NDT) delle attrezzature. A1 Arborist è membro di FCA e riconosce l’importante contributo che può dare l’associazione: per questo, nelle prime fasi del progetto, è stato distribuito tra i soci un questionario, in modo da ottenere un feedback affidabile.
Il rapporto tra FCA e LOLER sarà continuo e i progressi del progetto saranno sempre comunicati in modo costante. I test NDT attualmente in fase di studio comprendono l’uso di raggi X, ultrasuoni, risonanze magnetiche, termografie e l’analisi della capillarità.
Se in passato avete avuto problemi e brutte esperienze durante lavori in quota e volete collaborare attivamente al progetto, fatelo sapere a FCA: il vostro contributo potrà aiutarci a prevenire gli incidenti in quota!

Gli obiettivi primari del progetto sono:

• Ottenere una panoramica generale sui controlli attualmente in auge nei Paesi che partecipano al progetto
• Assicurarsi che il personale che lavora in quota abbia i necessari requisiti di legge e prenda le necessarie precauzioni
• Sviluppare ed esaminare nuovi tecniche non distruttive, NDT
• Sviluppare un piano europeo LOLER di certificazione e ispezione
• Assicurare che le competenze dei certificatori e dei certificati siano riconosciute a livello europeo
• Assicurare che i certificatori siano effettivamente preparati riguardo le tecniche di risalita e le varie attrezzature
• Creare e mantenere un registro LOLER per i certificati

Inoltre, i partner del progetto vogliono perseguire il più importante obiettivo: ridurre gli incidenti e le morti dovute a lavori in quota e problemi con le attrezzature.
Il progetto è finanziato dalla Commissione Europea, DG Educazione e Cultura con il Programma LifeLong Leonardo Da Vinci.

I partner

Al progetto collaborano sei partner di cinque Paesi:

• A1 Arborists (UK) – Project Manager
• Forest Sciences Centre of Catalonia (CTFC) (Spagna)
• Mendel University (Repubblica Ceca)
• Tree Care Ireland (Irlanda)
• MWMAC (UK)
• Fito-Consult (Italia)